Adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche

Adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche - scadenza 31/10/2019

 

Il prossimo 31 ottobre 2019 rappresenta l’ultimo giorno per esercitare l’opzione di adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici presenti nell'area riservata del portale “Fatture & Corrispettivi”. 

Come descritto nella nostra Circolare n. 3/2019, l’adesione al servizio consentirà di consultare e acquisire i “file fattura” fino al 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di ricezione da parte del Sistema di Interscambio (SdI).

La mancata adesione al servizio di consultazione comporterà la cancellazione dei file xml “completi” entro 60 giorni a partire dal 31/10/2019, termine ultimo per l’adesione. In questo caso, l’Agenzia procederà a memorizzare e rendere disponibili in consultazione soltanto i dati fiscalmente rilevanti (c.d. “dati fattura” fino ad oggi trasmessi tramite spesometro) fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione di riferimento.

È comunque possibile aderire al servizio anche dopo il 31/10/2019; in tal caso, saranno consultabili solo le fatture emesse e ricevute dal giorno successivo all'adesione.

Il servizio di consultazione della fattura elettronica non è il servizio di conservazione dell’Agenzia delle Entrate.
L’adesione al servizio di conservazione delle fatture elettroniche non è in alcun modo collegata all’adesione al nuovo servizio di consultazione. E’ possibile pertanto aderire ad ambedue i servizi, a nessuno dei due, oppure ad uno solo dei due.

In base alle caratteristiche del servizio reso da parte dell’Agenzia delle Entrate, in via generale, si suggerisce di effettuare l’adesione al servizio di consultazione. Per specifiche valutazioni si consiglia di prendere contatto con il proprio professionista di riferimento.

Per effettuare l’adesione al servizio di consultazione si potrà accedere autonomamente tramite il portale “Fatture e Corrispettivi”. Di seguito si fornisce una breve guida per l’adesione a tale servizio.