Ulteriore decreto che modifica la lista delle attività essenziali

Nuove misure per contrastare il diffondersi del Covid-19 – ulteriore decreto che modifica la lista delle attività essenziali

 

Ieri notte è stato pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico il testo di un nuovo decreto, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, che modifica la lista delle attività essenziali contenute nell’allegato 1 del DPCM del 22/3/2020. 

Da una parte vengono aggiunti alcuni codici ATECO precedentemente esclusi e dall’altra viceversa vengono escluse altri codici ATECO già presenti.

Per le attività che questo nuovo decreto sospende viene data la possibilità di ultimare le attività necessarie entro il 28/3/2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

Si raccomanda di porre attenzione anche alla lettura della colonna denominata “descrizione” della tabella contenuta nel decreto in quanto per alcuni codici attività vengono in essa fornite delle diverse indicazioni rispetto alla precedente tabella (ad esempio per il codice Ateco 20 il nuovo decreto indica alcune precise esclusioni “Fabbricazione di prodotti chimici (ad esclusione dei codici: 20.12 - 20.51.01 - 20.51.02 - 20.59.50 - 20.59.60)” 

Vi alleghiamo inoltre, per agevolare l'individuazione delle modifiche, la tabella predisposta da Confindustria, con le seguenti indicazioni di lettura:

  • in ROSSO i codici ATECO precedentemente compresi nell’allegato 1 del DPCM del 22 marzo, che indicava le attività consentite, ma che vengono esclusi con questo nuovo aggiornamento e che quindi dovranno sospendere l’attività secondo i termini previsti entro il 28 marzo;
  • in VERDE, invece, quelli aggiunti rispetto al precedente DPCM e che quindi potranno proseguire l’attività.

Prudenzialmente vi consigliamo di verificare in ogni caso l'elenco ufficiale.